Cerca nel Blog con Google

MONITORE NAPOLETANO

venerdì, agosto 06, 2010

i-Phone - Cosa fare e cosa non fare e tentare il recupero dei dati

Condividi

Prima di proseguire premetto che ciò che racconterò è ciò che mi è accaduto realmente con il merdaphonino della Apple. Generalmente non sono così caustico e non sono così sprezzante, ma innanzi alla perdita irreparabile dei dati vitali presenti sul cellulare più venduto della storia, e sui metodi, per lo più sconosciuti, di manutenzione, non posso fare altro che sfogare al contempo il mio sdegno e disprezzo, cercando di dare qualche dritta (ahimé a posteriori) a quanti ne posseggono uno e sperando di non perdere mai le preziose informazioni che noi tutti, quotidianamente, affidiamo a questi preziosi "giocattoli".

In primo luogo, come tutti i possessori degli i-qualcosa sanno, il tutto gravita intorno al programma totem i-Tunes.

La prima volta che mi sono imbattuto in questo oggetto fu quando un amico mi chiese come doveva caricare i file musicali MP3 nell'i-Pod che ebbe regalato per la laurea. Nei normali player mp3, generalmente si copia ed incolla, ma qui, anche per sentire file non licenziati (come ad esempio il brano che ti può passare un amico musicista... ;-) se il tuo Hard Disk non è scansionato e "databesizzato" da i-Tunes non si può procedere (i detrattori possono dire lo stesso di Windows Media Player, ma tale operazione è conveniente farla fare solo se si compra musica dallo store di Microsoft, per passare la licenza su un dispositivo portatile abilitato).

Fatto ciò si possono passare i dati sull'i-qualcosa.

Apple, però, sull'i-Phone (francamente sull'i-pod non ricordo) ha previsto anche un backup automatico dei dati alla connessione del telefonino. Tale operazione, però, se non conosciuta (e moltissimi utenti ammaliati dalla "bellezza" del merdaphonino che fa tendenza, non sanno di queste cose, o ingnorano l'operazione per concentrasi solo sullo scambio dei file musicali, ignorando il resto), può rivelarsi un boomerang atroce nel caso succede quanto racconterò.

Un altro amico mi chiede di effettuare una copia dei dati contenuti sull'iPhone.


In vita mia ho sempre backuppato i dati con i PIM (Personal Information Manager) che i vari produttori di telefonini forniscono con cellulare di turno.

Nei casi in cui, poi, si voglia passare dati da un cellulare A ad uno B non compatibile via Bluetooth (vedi il caso BlackBerry - Importare i dati da altri cellulari) l'unica cosa da fare è trovare un programma che consenta di importare i dati e poi esportare i dati verso un altro sistema.

Su Windows, ovviamente, tale programma è Microsoft Outlook!

Il vantaggio intrinseco, oltre quello del backup dei dati è anche quello di poter poi esportare tali dati in file di archivio e stamparli (in PDF o cartaceamente) per avere una ulteriore copia di sicurezza. Il cartaceo, anche di un "elenco telefonico", è nella maggior parte dei casi l'ultima spiaggia di recupero per archivi importanti.

Insomma carta ed inchiostro ottimamente investiti!!!

Quando collego "l'oggetto" al PC (Windows XP-Home) mi accorgo che sta facendo la copia dei dati, e lo lascio lavorare in modo da avere una copia dei dati (da qualche parte nel PC, che solo i-Tunes conosce).

Fatto ciò avvio la sincronizzazione dei dati con Outlook stando attentissimo a che i flag (o check che dir si voglia) in fondo a tutto non sia attivi.

Questi check servono a fare in modo che i dati contenuti nell'iPhone vengano cancellati in virtù dei dati contenuti nell'Outlook.

Questa opzione (presente solo nell'i-Tunes!!!) non fa distinzione se il nostro Outlook ha dati o meno!!!

L'Outlook in questione era vuoto!

Dopo aver premuto il pulsante Sincronizza, avviene la tragedia: i due flag si attivano (non so come) e i dati contenuti nel merdaphonino istantaneamente distrutti, senza che altre finestre mi avvisino che, ad esempio si è scelto di avviare una operazione che potrebbe cancellare i dati presenti nel cellulare, oppure mi avvisi che nell'Outlook non sono presenti dati da sincronizzare!


Una volta che ci siamo resi conto di quanto accaduto si cerca di correre ai ripari!

Visto che era tardi oltre l'orario di supporto della Apple, avvio una ricerca ossessiva compulsiva sul Web alla ricerca di informazioni su come repcuperare i dati.

Prima di procedere attivare la visualizzazione di cartelle e file nascosti in Windows:

Risorse del Computer -> Strumenti -> Opzioni cartella

poi nella finestra che compare selezionare la scheda Visualizzazione -> Visualizza File e cartelle nascoste



Trovo che i-Tunes effettua un backup dei dati in una cartella:

Mac: ~/Library/Application Support/MobileSync/Backup/

Windows XP: %USERPROFILE%\Dati Applicazioni\Apple Computer\MobileSync\Backup\

Windows Vista/7: %USERPROFILE%\AppData\Roaming\Apple Computer\MobileSync\Backup\

(basta copiare ed icollare in Windows su Risorse del computer o Computer la parte in grassetto per accedere direttamente. Per Windows XP ho usato la versione italiana.
Per il Mac, la ~ indica la cartella home, ad esempio potrebbe essere /Users/gdc, dove gdc è la cartella home dell'utente gdc)

In questa cartella sono presenti altre cartelle (nel caso mio ce ne era solo una)



All'interno di questa cartella ci sono dei file (l'immagine seguente è ordinata in modo dettagliato e per data):



Il file che mi interessava recuperare è il file 31bb7ba8914766d4ba40d6dfb6113c8b614be442.mddata che è quello contenente i dati della rubrica

i-Tunes usa un sistema di database per registrare le informazioni.

Come ho spulciato sul Web, se il DataBase non è criptato (altro flag che si dovrebbe disattivare su i-Tunes, o evitare di attivare in fase di registrazione dell'iPhone sul PC), con un programmino semplice come SQLite (scaricare la versione Precompiled Binaries For Windows. Si scompatta, non si installa e si usa subito), copiando sul desktop tale file e rinominandolo in 31bb7ba8914766d4ba40d6dfb6113c8b614be442.sqlite, quando si fa partire il programma e si collega il database (File -> Attach database) si sceglie il file precedente, è possibile accedere alla struttura del database e recuperare i dati, con una semplice funzione SQL di Select:

SELECT First as 'Nome', Last as 'Cognome',
ABMultiValue.value as 'Telefono' FROM ABPerson, ABMultiValue WHERE ABPerson.ROWID = ABMultiValue.record_id AND property = 3;

con il valore 4 al posto di 3 si possono recuperare anche le E-Mail.

Per non incorrere in errore, il simbolo ' prima di Nome è un simbolo ASCII N° (per generarlo si preme il tasto ALT di sinistra e 39 sul tastierino numerico contemporaneamente, e generalmente è scritto come ALT+39)

Ma se il database è criptato ed avete perso la password o corrotto per un errore dell'i-Tunes allora siete senza speranza!
AVETE IRRIMEDIABILMENTE PERSO TUTTI I DATI DEL VOSTRO CELLULARE!!!

A questo punto ne ho tratto una morale:

1 - Collegate il merdaphonino al PC con i-Tunes almeno una volta ogni 3-4 giorni e cercate di fare il backup automatico dei dati in modo non criptato

2 - verificate che il file 31bb7ba8914766d4ba40d6dfb6113c8b614be442.mddata (copiato sul desktop e rinominato) sia leggibile con il SQLite e verificate che i dati contenuti mediante la funzione Select

SELECT First as 'Nome', Last as 'Cognome',
ABMultiValue.value as 'Telefono' FROM ABPerson, ABMultiValue WHERE ABPerson.ROWID = ABMultiValue.record_id AND property = 3;


siano leggibili

3 - copiate tali dati in un file CSV, su Excel, dove vi pare purché si possano prendere ed eventualmente stampate un cartaceo del database

4 - creare più copie dei dati della cartella Backup di Windows su altre partizioni, dischi rigidi o CD/DVD

Windows XP: %USERPROFILE%\Dati Applicazioni\Apple Computer\MobileSync\Backup\

Windows Vista/7: %USERPROFILE%\AppData\Roaming\Apple Computer\MobileSync\Backup\

5 - non cercate di sincronizzare i dati con Outlook. Se proprio dovete, assicuratevi che le copie precedenti siano leggibili, ed assicuratevi di avere le copie di sicurezza dei dati

6 - Andate ad un Apple store e fatevi consigliare e fare delle altre copie con i loro Mac facendo esportare i dati, anche in formato VCF (VCard)

7 - Segnatevi in una posizione nota (un messaggio in posta come GMail, YahooMail, Hotmail) la eventuale password così non avete problemi nel recupero

A posteriori avrei fatto questo.

Spero che Vi sia d'aiuto...

4 commenti:

sunarrow ha detto...

si grazie. il merdafonino è sempre sconvolgente.
comunque il mio db è criptato per cui quando vado ad inserirlo in sqlite mi dice che il data base non è selezionato, ovvero è quello che pensocome motivo per la non selezione. sai mica perchè? e se si cosa dovrei fare ?grazie

Giovanni di Cecca ha detto...

Se è criptato, allora devi scriptare l'i-phone e poi rifare il backup.

Se sei sotto Windows, come hai letto, il file di backup potrebbe essere corrotto. Prova a portare il pacchetto ad un negozio Apple e vedi cosa puoi fare.

Mi hanno detto in un negozio, sempre Apple, che i-phone ha necessita di un amperaggio maggiore di quello che generalmente genera un PC Windows (ecco perché i-phone funge bene con Mac).

Questa differenza di amperaggio, spesso, è la causa prima di errori nel backup del DB

sunarrow ha detto...

grazie per la risposta ma:
i files del back up sono senza estensione fatti salvi tre files con estensione plist e due con estensione mbdb e mbdx. in i tunes prima di fare il back up nella pagina info non è checcata la casella codifica backup iphone.
ho provato a rinominare il backup spostandolo in una cartella old ma quando vado a fare il backup continua a scrivere i files senza estensione. sull'iphone non ho trovato settaggi e non è inserito neanche il blocco tastiera ma il solo pin per attivare la sim. tu mi dici di scriptare l'iphone ovvero?
se mi puoi dare istruzioni e suggerimenti ti sarei molto grato

Giovanni di Cecca ha detto...

Se non ricordo male, l'i-phone quando viene collegato al PC con i-tunes chiede una password per la protezione di dati. Il caso che ho descritto questa estate era simile al tuo, con i dati criptati. Quindi dovresi scriptare idati, ovvero rimuovere la password che hai messo quando hai collegato il merdaphonino al PC con i-tunes.
Ti consiglio di cercare un negozio Apple e farti aiutare da loro.

MONITORE NAPOLETANO - Prima Pagina